Vai al contenuto

Trofeo Brera Touring Cup: 27-28 Maggio XI° Giro Notturno dell’Oltrepo Pavese

Giro-Notturno-Oltrepo-2018

Per questa XI° edizione il Giro Notturno dell’Oltrepo Pavese ha mantenuto la linea del nuovo corso iniziato un paio di anni fa, proponendo una manifestazione dove agonismo e turismo hanno camminato vicini, dando la possibilità di partecipare ad una “regolarità vera” ma anche ad un “giro turistico” di indubbia bellezza tra Lombardia ed Emilia che sicuramente ha saputo accontentare tutti come nella passata edizione. Il format è rimasto invariato con partenza dal Museo del Cavatappi di Montecalvo Versiggia ed arrivo nel tardo pomeriggio nel “cuore” di Salsomaggiore Terme dove si è tenuta la cena in una “location” di prestigio e il relativo pernottamento. La parte “in notturna” è stata con macchine ferme per godere il dolce clima di fine maggio nella cittadina termale, dopo 160 km tutti da guidare. Il giorno successivo ci sono stati altri 130 km. per tornare nell’Oltrepo Pavese fino a Casteggio dove la manifestazione si è conclusa. Il percorso, pur mantenendo partenza ed arrivo invariati, è completamente nuovo. La tappa del sabato è stata corsa tutta attraverso la dorsale appenninica come un piccolo “Tour de Corse”, famoso per le mille curve, mentre la domenica si è attraversato la Valle del Po completamente pianeggiante come le corse in pista.

1 con sponsor aggiornatiIl sottotitolo dell’edizione 2018 sarà: “sulle strade della musica”. Infatti al sabato sono stati i motori delle vetture d’epoca a fare la “sinfonia” dovendo districarsi su stradine strette, passaggi mozzafiato, paesi spersi nelle colline con scenari stupendi come la Rocca di Castell’Arquato, altro punto “fermo” di questa edizione. Un “sabato italiano” dove le tante curve, i continui saliscendi, i paesaggi fantastici che appaiono all’improvviso, hanno riempito gli occhi dei partecipanti. La domenica è stata invece dedicata alla musica, persa nell’aria delle Terre Verdiane e nel rumore del tempo delle piccole officine artigianali attorno a Stradella, patria della fisarmonica. E’ stato un percorso di riposo, veloce, lungo strade pianeggianti, dolci e di largo respiro ma che ha riservato il solito finale infuocato per i “competitor” della classifica. Le novità principali oltre alle sessanta prove previste, sempre tecniche, di difficile interpretazione e chiuse nella zona di rilevamento, sono state le tre prove a media che hanno fatto parte della classifica finale. Tre prove a media che hanno imposto un’attenzione particolare per non “buttare” le prestazioni ottenute nel passaggio classico sui tubi. L’intenzione del Veteran Car Club Carducci è stata quella di proporre una manifestazione di “peso”, completa e sostanziosa, senza rinunciare alle tradizionali soste che si sono alternate alle prove con un buffet in partenza, cena, pernottamento, buffet d’arrivo, tutto con la solita tassa d’iscrizione contenuta in €. 290 full optional. La manifestazione, iscritta a calendario ASI è stata valida anche per il Trofeo Nord Ovest.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: